Seleziona una pagina

Non in gabbia ma in cornice: ricreare le emozioni delle opere d’arte a Cagliari e in tutta la Sardegna

Collezionisti di opere d’arte, appassionati cultori oppure semplici affezionati a un dipinto o ad un’immagine; a qualsiasi categoria voi apparteniate siamo certi che concordiate tutti su un concetto imprescindibile: l’arte va sì valorizzata, ma soprattutto preservata e curata nel miglior modo possibile. L’importanza di una cornice non è solo un mero dettaglio estetico, ma un supporto in grado di conservare il quadro in una dimensione senza tempo. L’opera d’arte, che sia essa un dipinto, un’incisione, una fotografia d’autore, racchiude in sé emozioni e sensazioni solo nostre, personali e intime, che non devono disperdersi in collocazioni non consone, scialbe o inadatte all’arredamento della casa. Quando guardiamo la nostra opera, dobbiamo ricreare le stesse vibrazioni che abbiamo provato nell’istante in cui il nostro sguardo l’ha incrociata e osservata per la prima volta. Sarebbe splendido poter disporre di un dipinto con la sua cornice originale, in realtà, nella maggior parte dei casi, questa è assente perché perduta oppure perché rovinata da restauri grossolani o da interventi di ridorature incerte

L’arte di valorizzare i dipinti e le opere d’arte: come scegliere le cornici per quadri

Nella scelta delle cornici per quadri adatte, a Cagliari come in tutto il resto d’Italia, dobbiamo scartare tutte le ipotesi del fai da te e valutare invece, con particolare attenzione, la prestazione di un professionista. La cornice deve isolare e reggere tutto il peso del quadro, oltre a riprodurre quella che era la sua forma e il suo stile originario, se disponiamo di una sua conoscenza certa o, altrimenti, ricreare quella che più le si adatta. Il corniciaio è un artigiano in grado di intagliare e di decorare il legno, o altri materiali. Uno scultore della cornice, potremmo definirlo, che dovrebbe integrare le sue competenze tecniche alle conoscenze teoriche sulla storia dell’arte. Per una scelta di qualità possiamo affidarci agli esperti che troviamo visitando il sito dell’ACIP, l’Associazione Corniciai Italiani Professionisti

“Vestire” il quadro: come abbinarlo con le varie tipologie di cornici

Le forme, rettangolari, quadrate, ovali, si sposano con vari materiali: legno principalmente, ma anche metalli come argento, ottone, bronzo, oro o metallo, fino ad arrivare alle cornici per quadri in plastica, adatte a opere più contemporanee, astratte, surreali o futuristiche. Lo stile dipende dal soggetto: per l’arte antica o moderna è preferibile quello classico, una cornice più o meno ricca, ridipinta in oro. Dal raffinato stile inglese all’italiano della scuola bolognese o veneziana; passando dagli stili più fastosi del barocco e del rococò a quello detto a torciglione, con disegni in risalto, fino alle cornici shabby chic e vintage: la scelta è ardua ma noi di Karalis non solo tende sapremo consigliarvi nella giusta scelta, il miglior abbinamento quadro – cornice possibile!