Seleziona una pagina

Accessori d’arredo, le tende da sole riescono a completare un ambiente esterno, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Può succedere però che questi elementi siano attaccati dall’antiestetica muffa, che è possibile rimuovere in maniera abbastanza semplice.
Prima di intervenire sulla muffa e di scoprire cosa utilizzare per rimuoverla è indispensabile sapere che vi sono dei differenti modi d’agire a seconda del materiale di cui si compone la tenda: i trattamenti per l’acrilico sono ben diversi da quelli effettuabili sul poliestere.
La muffa su una tenda da sole in acrilico si rimuove facilmente con acqua e sapone. In realtà spesso la muffa sull’acrilico spunta su zone già colpite da altro, come ad esempio le gocce di resina: in questo caso è meglio trattare la parte con acqua e candeggina, nelle dose rispettivamente di 1 litro d’acqua e una tazza di candeggina.
Per rimuovere la muffa formatasi su una tenda in poliestere è indispensabile utilizzare uno spazzolone a setole morbide e una soluzione con acqua e sapone neutro. In questo caso la differenza la farà la pazienza e l’olio di gomito, facendo ben attenzione a strofinare con costanza ma senza eccessivo vigore, per evitare di rovinare il tessuto.
Quando la muffa non si riesce a rimuovere, perché insediata inevitabilmente all’interno delle fibre di poliestere è meglio rivolgersi ad un rivenditore specializzato come noi di Karalis non solo tende di Cagliari: vi indicheremo i migliori prodotti, specifici per le vostre necessità.

Rimuovere la muffa dalla tenda da sole? Meglio prevenirla

Il miglior modo per prevenire la muffa su una tenda da sole è effettuare una regolare manutenzione sul telo. La migliore manutenzione è il lavaggio con acqua e sapone neutro.
Fondamentale è l’asciugatura del telo: non si deve mai conservare la tenda da sole quando è umida per evitare il proliferare di muffe.